leggende di Natale
Miti e legende

Leggende di Natale: il lato creepy di Santa Claus

L’albero con le lucine colorate, doni impacchettati con nastrini lucenti, il presepe, un enorme gatto nero che mangia i bambini poveri. C’è un tocco di dark anche nelle leggende di Natale, sei pronto a scoprirlo?

Parlerò delle origini pagane del Natale in un altro articolo ma oggi voglio raccontarti la parte più oscura delle storie natalizie che noi tutti conosciamo.  Accendi le luci dell’albero, lascia che siano le uniche a illuminare la stanza, mettiti comodo.
Mi sento molto papà (anzi dovrei dire mamma) Castoro.

Lo sai di chi sto parlando vero? Spero tu abbia risposto di si, o non siamo più amici. 
Superata questa crisi mistica dell’età che avanza, torniamo alle nostre leggende di Natale, cominciando dalla più conosciuta, in altre parole…

 Il Krampus

leggende di Natale

Secondo una leggenda tedesca, esiste una creatura dalle zampe caprine, le lunghe corna e lingua biforcuta che spaventerebbe i bambini che durante l’anno si sono comportati male. I piccoli mal capitati sarebbero rapiti, portati in una grotta nel folto della foresta e sculacciati per insegnare loro a comportarsi bene

Metodo Montessori spostati proprio! 

Oltre a terrorizzare i bambini per decenni, questa tra le leggende di Natale ha spaventato anche gli adulti nell‘omonimo film del 2015.

Curiosità: sapevi che secondo un’altra leggenda,il Krampus non è altro che un demone assoggettato da San. Nicola?

Belsnickel

leggende di Natale
Questo misterioso babbo natale cattivo si annunciava bussando a porte e finestre

Descritto come un uomo molto magro, con indosso pellicce, campanelli e una maschera. Questo misterioso personaggio si annuncia bussando a porte e finestre.Anche in questa leggenda di Natale, i bambini cattivi sono malmenati (a frustate), ma come metodo educativo.

Sai che oltre al Natale, ci sono anche altre feste cristiane che hanno in realtà origini pagane? Ho scritto un articolo dove ne parlo ->https://bit.ly/2P3fvZK

Grya e i ragazzi di Yule : leggende di Natale e streghe

leggende di Natale
La strega Grya gira insieme ai suoi 13 figli nelle settimane che precedono il natale, per spaventare i bambini cattivi

E dopo tanti maschietti cattivi, una strega non ce la vogliamo mettere? In questa leggenda di Natale, la protagonista è Grya, che insieme ai suoi 13 figli, che lasciano doni ai bambini buoni (ma che fantasia!) e una patata marcia a quelli cattivi.
So cosa stai per dire. Almeno lei non li frusta.

Esatto.
Grya li mangia direttamente

Jólakötturinn

leggende di Natale

Enorme gatto nero con lunghi baffi bianchi, che si aggira per le foreste islandesi e mangia chi non ha ricevuto nessun vestito nuovo per scaldarsi durante l’inverno. Almeno questo gatto non attacca solo i bambini.

Secondo le leggende di Natale si tratterebbe del gatto domestico di Grya mentre altre storie raccontano che appartenesse a due giganti, anche loro ghiottissimi di poveri orfanelli.

Frau Perchta

Seconda tra le leggende di Natale in cui si parla di una strega, malvagia ovviamente (ma che si racconti invece di quanto fossero brave, belle e soprattutto naturali!)

Questa strega natalizia valutava se qualcuno era stato buono o troppo pigro per fare qualsiasi cosa : se si finiva nella lista dei cattivi, erano guai seri! 
Freu Perchta si avvicinava al mal capitato durante il sonno, gli apriva la pancia con un grosso coltello e sostituendo le interiora con rocce, paglia o immondizia.
Penso che sia una motivazione più che valida per convincerti a comportarti bene e soprattutto ad andare in palestra da dopo le feste!

Ti ho trasmesso abbastanza spirito natalizio? Se ci sono altre leggende di Natale in stile horror raccontamele nei commenti e ne parleremo insieme.

Condividi quest’articolo con i tuoi amici per spaventarli un po’ e ricordare loro di essere più buoni!

Mi sono laureata in psicologia con l'intento di aiutare le persone a scoprire il loro massimo potenziale e fare pace con il passato.  Sono una strega dianica, appassionata di fitoterapia, cristalloterapia e fiori di bach. Uso questi strumenti per aiutare chi mi sta intorno a raggiungere un equilibrio tra mente, corpo e spirito Amo tutto ciò che è legato alla psicologia, allo sviluppo personale e alla spiritualità E i gatti. E il Lettering. E la F1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *