i colori dei chakra
Colori e Chakra,  Magicamente me

Colori dei chakra : significati e corrispondenze con le case di Hogwarts

Ho notato che un metodo infallibile per ricordare i colori dei chakra è quello si associarli alle case di Hogwarts!

Come sono collegate le due cose? Ora ve lo spiego

La magia del rientro

Settembre è tornato, puntuale come un orologio svizzero (e a mio parere forse un po’ troppo presto!).

Tutte le cose che avevate rinviato a questo mese ora sono qui a cercare la vostra attenzione.  Ma settembre vuol dire anche altro (oltre a ritorno dalla vacanze, lavoro ed esami)

Avete ricevuto la vostra lettera di Hogwarts?

Neanche io ma confido che il mio gufo si sia solo fermato a rimpinzarsi lo stomaco da qualche parte. Arriverà

Chi invece ha ricevuto la sua sarà già stato smistato nella propria casa di appartenenza (per la cronaca sia io che Manuka siamo Corvonero) e starà indossando con orgoglio la divisa dai colori scintillanti

Ma perché sto parlando di parlando della casate della scuola di magia e stregoneria più famosa del mondo ? Ci stavo giusto arrivando

I colori delle casate possono essere ricondotti ai colori dei chakra.

Per chi non lo sapesse, i chakra sono centri energetici che si trovano nel nostro corpo. I principali sono setti, contraddistinti da altrettanti colori che vanno dal rosso al bianco/trasparente

colori dei chakra
i chakra sono punti energetici che si trovano lungo la nostra colonna vertrebrale

Vediamo allora quali sono questi colori e se corrispondono alle caratteristiche delle varie casate

Rosso e Arancione (Grifondoro) :

Questi due colori rappresentano quelli del 1° e del 2° chakra.
Sono i più bassi e si collocano rispettivamente vicino al coccige e tra i genitali.

Il rosso è collegato alle nostre radici, ai bisogni primari. Pelle, ossa , muscoli e alla presenza fisica.

Il chakra della “base” ci collega a questa esistenza, al qui e ora.

L’arancione è connesso alla creatività, alla sessualità e al fluire della vita.

Tra i colori dei chakra, questi due sono quelli che hanno le vibrazioni più basse.

colori dei chakra


E’ forse Grifondoro la vostra via, culla dei coraggiosi di cuore : audacia fegato, cavalleria, fan di quel luogo uno splendore

I Grifondoro sono i più coraggiosi, audaci, a volte impulsivi. Caratteristiche che non si sposano perfettamente, anche se a volte sono un po’ impulsivi, con le energie dei chakra appena analizzati, ma continuano comunque a essere tra i preferiti di molti.

Verde e argento- i colori dei chakra più distanti

Verde e argento non si riferiscono ai colori dei chakra adiacenti come nel caso precedenti, ma sono rispettivamente 4° e 7°.

Il verde è il colore del 4° chakra, quello del cuore. Nello specifico questo colore fa riferimento all’amore verso gli altri, come reagiamo a essi e come ce ne prendiamo cura

A prima vista non sembra tanto un comportamento da Serpeverde, tuttavia  chi conosce a fondo questa casa,  sa che l’amore profondo non è certo una novità

Tre sono i maghi famosi della casa verde e argento ad aver manifestato un profondo amore non corrisposto.
Il più famoso è senza dubbio il professor Piton.

“Dopo tutto questo tempo? _ “Sempre”

Sapreste indicare gli altri due?

Il 7° chakra è chiamato della corona e si riferisce alla spiritualità, alla connessione con l’Universo e a tutti i pieni dell’esistenza, nello spazio e nel tempo.

Blu e bronzo (Corvonero)

Il blu è il colore del chakra della gola. I grandi comunicatori, insegnanti, life coach hanno questo chakra molto sviluppato e in equilibrio.

Indica il credere fermamente alle proprie idee, esprimerle con coraggio e determinazione.

Inventare storie fantasiose, non sempre connesse alla realtà e parlare a sproposito sono segni che indicano uno squilibrio nel chakra della gola ( 5° chakra)

Un po’ come la giovane Corvonero Luna (tica) Loovegod, tuttavia questo non la rende un personaggio meno incredibile e indispesabile

colori dei chakra
“Cos’è un Gorgosprizio?” _ “Sono creature invisibili! ti entrano nelle orecchie e ti confondono il cervello”

Anche in questo caso non si parla di colori dei chakra confinanti, ma abbastanza distanti tra loro. Il bronzo  può essere considerato vicino all’arancione e al rosso, e può quindi riferirsi al chakra della radice.

Giallo e nero (Tassorosso)

colori dei chakra
Anche voi avete rivalutato questa bistrattata casata dopo aver visto Animali Fantastici?

Il colore prevalente di questa casata è il giallo. Tutte le sfumature di questo colore fanno riferimento al 3° chakra o plesso solare.

Si trova poco sotto lo sterno ed è collegato all’energia vitale, alla volontà di rendere le cose reali. La forza dell’auto-realizzazione, dell’ambizione e dell’autostima parte da questo punto.

Tra i colori dei chakra è forse quello che meno si collega alla casa della scuola di Hogwarts. Forse.

Infatti, ambizione e auto-realizzazione si addicono più a un Serpeverde che a un Tassorosso. Tuttavia sono caratteristiche fondamentali che ognuno di noi deve coltivare e accrescer in maniere sana. Ma soprattutto, come disse un saggio Tassorosso chiamato Eddie Redmayne: i Tassorosso fanno il bene non per la gloria, ma perché è la cosa giusta da fare. Sicuramente per questo serve moltissima forza di volontà.

Conoscevate i colori dei chakra e le loro energie?
Fatemi sapere se vi interessa un articolo su come capire quale punto energetico è bloccato e come equilibrarlo.

Scrivete qui sotto nei commenti anche in quale casata di Hogwarts siete stati smistati dal Cappello Parlante

 (Ho scritto un articolo interessante su come rendere la vostra morning routine più magica)

Seguiteci su facebook e condividete questo articolo con altri potteriani come noi!

Mi sono laureata in psicologia con l'intento di aiutare le persone a scoprire il loro massimo potenziale e fare pace con il passato.  Sono una strega dianica, appassionata di fitoterapia, cristallo-terapia e fiori di Bach. Uso questi strumenti per aiutare chi mi sta intorno a raggiungere la propria Leggenda Personale . Amo tutto ciò che è legato alla psicologia, allo sviluppo personale e alla spiritualità . E i gatti. E il Lettering. E la F1

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *